Ultima modifica: 24 agosto 2015
Home > Giorno dopo Giorno

Giorno dopo Giorno

Per qualunque suggerimento, spunto di riflessione, evento storico da ricordare in questa pagina, scrivi una mail alla docente amministratrice del sito, prof. Vittoria NICOLO’
********

Giorno dopo Giorno 2015


Giorno dopo Giorno
clicca per navigare il “Giorno dopo Giorno 2015”

********

Dicembre 2014

 

31 dicembre 2014

da noi… per voi… Buon Anno!



********

26 dicembre 2014

da noi… per voi… Affetto!

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

Contenuto bloccato: youtube - pagina privacy fornitore del servizio

********

25 dicembre 2014

da noi… per voi… Buon Natale!

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

Contenuto bloccato: youtube - pagina privacy fornitore del servizio

********

24 dicembre 2014

da noi… per voi… Serenità e Luce!

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

Contenuto bloccato: youtube - pagina privacy fornitore del servizio

********

12 dicembre 2014

45 anni fa la strage di Piazza Fontana. Non c’è futuro senza memoria…

— Collegamento a link esterno -> 12 dicembre 1969 …non c’è futuro senza memoria (con numerosi video e spunti di riflessione).
********

11 dicembre 2014

«In una certa città viveva un ciabattino, di nome Martin Avdeic. Lavorava in una stanzetta in un seminterrato, con una finestra che guardava sulla strada. Da questa poteva vedere soltanto i piedi delle persone che passavano, ma ne riconosceva molte dalle scarpe, che aveva riparato lui stesso. Aveva sempre molto da fare, perché lavorava bene, usava materiali di buona qualità e per di più non si faceva pagare troppo.»
E’ l’incipit di un racconto di Lev Tolstoj, Il Natale di Martin. Per continuare nella lettura, clicca qui
********

10 dicembre 2014

Il 10 dicembre 1936 muore a Roma Luigi Pirandello.
«La solitudine non è mai con voi; è sempre senza di voi, e soltanto possibile con un estraneo attorno: luogo o persona che sia, che del tutto vi ignorino, che del tutto voi ignoriate, così che la vostra volontà e il vostro sentimento restino sospesi e smarriti in una incertezza angosciosa e, cessando ogni affermazione di voi, cessi l’intimità stessa della vostra coscienza.
La vera solitudine è in un luogo che vive per sé e che per voi non ha traccia né voce, e dove dunque l’estraneo siete voi.» (da Uno nessuno e centomila)
*
Luigi Pirandello
*
Per Uno nessuno e centomila in formato .pdf, clicca qui
********

9 dicembre 2014

La considerazione di oggi mi è stata inviata da Alessandra Sodi, una cake-designer nota a molte allieve ed allievi del nostro Istituto. La ringrazio per questo spunto di riflessione.
«Il 9 dicembre 1946 inizia il primo dei 12 processi secondari di Norimberga, imputate 23 persone con l’accusa di crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Una storia di orrori, fatta di esperimenti condotti “in nome della scienza”, e probabilmente la morte era il miglior sollievo per i corpi straziati dei prigionieri nei campi di concentramento. I processi si conclusero nell’aprile 1949. Sono trascorsi 65 anni, eppure a volte sembra che non abbiamo imparato nulla da una tale aberrazione, perché i crimini contro l’umanità sono cronaca quotidiana: sono i 43 studenti scomparsi in Sud America, sono i bambini siriani sfigurati dalle armi chimiche, sono le oltre 500 donne rapite e stuprate in Nigeria, sono le morti sospette dopo iniezioni di vaccini antinfluenzali, sono le pappe per bambini avvelenate da sostanze tossiche, sono l’odio razziale che pazientemente ci somministra chi vuole tenerci nell’ignoranza, chi vuole obliare la memoria, chi vuole farci credere che è sempre colpa degli altri, dei diversi da noi, che ci rubano il lavoro, che ci tolgono il pane quotidiano, che rendono le città invivibili… No, la storia insegna che siamo noi, “la storia siamo noi” come dice De Gregori, ed è vero, siamo noi che rendiamo le nostre vite migliori o peggiori, e di folli e santi sarà sempre pieno il mondo, ma nel quotidiano siamo noi a fare la differenza, siamo noi che possiamo coltivare la memoria di quegli orrori per essere diversi e differenti dalla parte peggiore di noi stessi. Uomini e donne migliori.»
********

8 dicembre 2014

Il giorno 8 dicembre 1980 veniva ucciso John Lennon, cantautore, polistrumentista, poeta, attivista, componente del celeberrimo gruppo musicale The Beatles.

***
John Lennon, Imagine

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

Contenuto bloccato: youtube - pagina privacy fornitore del servizio


***

Imagine there’s no heaven
It’s easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people
Living for today…

Imagine there’s no countries
It isn’t hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace…

You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people
Sharing all the world…

You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
And the world will live as one

aforisma John Lennon

********

7 dicembre 2014

Sentivo da un pezzo sul capo inchinato tra le braccia come l’impressione d’una mano lieve, in atto tra di carezza e di protezione. Ma l’anima mia era lontana, errante pei luoghi veduti fin dalla fanciullezza, dei quali mi spirava ancor dentro il sentimento, non tanto però che bastasse al bisogno che provavo di rivivere, fors’anche per un minuto, la vita come immaginavo si dovesse in quel punto svolgere in essi.
Era festa dovunque: in ogni chiesa, in ogni casa: intorno al ceppo, lassù; innanzi a un Presepe, laggiù; noti volti tra ignoti riuniti in lieta cena; eran canti sacri, suoni di zampogne, gridi di fanciulli esultanti, contese di giocatori… E le vie delle città grandi e piccole, dei villaggi, dei borghi alpestri o marini, eran deserte nella rigida notte…
*
E’ l’incipit di un racconto di Luigi Pirandello, Sogno di Natale. Per continuare nella lettura, clicca qui
********

6 dicembre 2014

“S’io fossi il mago di Natale farei spuntare un albero di Natale in ogni casa, in ogni appartamento dalle piastrelle del pavimento…” (Gianni Rodari)
*
«Christmas drawings» – spunti per disegni e bigliettini natalizi e altro…: clicca qui
********

5 dicembre 2014

Oggi è morto Nelson Mandela, politico sudafricano, primo presidente a essere eletto dopo la fine dell’apartheid nel suo Paese e premio Nobel per la pace nel 1993.
*
«Non c’è nessuna strada facile per la libertà.»
*
In occasione dei suoi 95 anni fu organizzato il «Mandela Day»: per saperne di più, clicca qui
********

5 dicembre 2014

Il 5 Dicembre 1901 nasce Walt Disney… Auguri!

“If you can dream it, you can do it.” (Walt Disney)
Topolino
*
“Wish a little wish. Hope a simple hope. Dream a happy dream.” (Pinocchio)
********

4 dicembre 2014

““Colui che ha una grande ricchezza in sé stesso è come una stanza pronta per la festa di Natale, luminosa, calda e gaia in mezzo alla neve e al ghiaccio della notte di dicembre.” (Arthur Schopenhauer)
*
A Christmas Card for you… e un tutorial di modelli per fiocchi e cristalli di neve con la carta: clicca qui
********

3 dicembre 2014

Nasce oggi Joseph Conrad (3 dicembre 1857 – 3 agosto 1924), scrittore polacco naturalizzato britannico. Tra le sue opere sono Lord Jim, Nostromo, L’agente segreto, Sotto gli occhi dell’occidente, ma il capolavoro resta il controverso Cuore di tenebra, racconto famoso anche perché ad esso si è liberamente ispirato Francis Ford Coppola per il film Apocalypse Now, ambientato nel periodo della guerra del Vietnam.
*
Per scaricare Cuore di tenebra in formato .pdf (traduzione in italiano) clicca qui
*
Per scaricare Cuore di tenebra in formato .pdf (lingua originale) clicca qui
*
Per scaricare Lord Jim in formato .pdf (traduzione in italiano) clicca qui
*
Per scaricare The Secret Agent in formato .pdf (lingua originale) clicca qui
********

2 dicembre 2014

“Puoi costruire qualcosa di bello anche con le pietre che trovi sul tuo cammino.” (Goethe)
*
Un tutorial per creare una stella di Natale e 50 poesie in inglese: clicca qui
********

1 dicembre 2014

“Dio ci ha donato la memoria, così possiamo avere le rose anche a dicembre.„ (James Matthew Barrie)
calendario di Dicembre
***
Fior di neve
Dal cielo tutti gli Angeli
videro i campi brulli
senza fronde né fiori
e lessero nel cuore dei fanciulli
che amano le cose bianche.
Scossero le ali stanche di volare
e allora discese lieve lieve
la fiorita neve.
(Umberto Saba)
***
********

Novembre 2014

 

30 novembre 2014

Nasce oggi, 178 anni fa, lo scrittore Mark Twain (all’anagrafe Samuel Langhorne Clemens), il 30 novembre 1835 in Florida; morì il 21 aprile 1910 a Redding.
aforisma Mark Twain
Tra i suoi libri più famosi Le Avventure di Tom Sawyer, un romanzo per ragazzi in cui si narrano le avventure di un ragazzo di 10 anni molto vivace e le sue incredibili avventure, e Le avventure di Huckleberry Finn (libro per il quale Ernest Hemingway arrivò a dire: “Tutta la letteratura americana deriva da un libro di Mark Twain intitolato Huckleberry Finn. Tutti gli scritti americani derivano da quello. Non c’era niente prima. Non c’era stato niente di così buono in precedenza.”
********

28 novembre 2014

«Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avrete fatto ma di quelle che non avrete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.» (Mark Twain)
********

20 novembre 2014

25 anni dalla morte di Leonardo Sciascia
«Sai cos’è la nostra vita* La tua e la mia* Un sogno fatto in Sicilia. Forse stiamo ancora lì e stiamo sognando.»

— Collegamento a link esterno -> Un sogno fatto in Sicilia: 20 foto di Sciascia, alcune inedite, scattate da Giuseppe Leone (Portale Rai Cultura Letteratura).

— Collegamento a link esterno -> Un frammento di Leonardo Sciascia sugli anni trascorsi a Racalmuto, il paese dov’è nato. “Io credo che si è come si è stati nei primi dieci anni di vita” (Portale Rai Cultura Letteratura).

tomba di Leonardo Sciascia

********

18 novembre 2014

“Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere.„ (Mahatma Gandhi)
********

17 novembre 2014

Mario Soldati, scrittore, giornalista, regista cinematografico, sceneggiatore e autore televisivo italiano, nasce a Torino il 17 novembre 1906.
aforisma Mario Soldati
«I libri non sono, e non dovrebbero essere, rifugio, evasione dalla vita; ma strumento per guardare più a fondo la vita, mezzo per vivere di più.»
***
«Certo la cultura è studio, applicazione, informazione: ma è, prima ancora, disposizione naturale, gentilezza dell’animo.»
(da America primo amore)
********

16 novembre 2014

…Vorrei pure – lasciami dire – vorrei con te sottobraccio attraversare le grandi vie della città in un tramonto di novembre, quando il cielo è di puro cristallo. (Dino Buzzati)
********

15 novembre 2014

15 novembre 1933 – Poco più che ventunenne Giulio Einaudi fonda a Torino la sua casa editrice.
15 novembre 1960 – La televisione italiana inaugura il programma “Non è mai troppo tardi” un corso di alfabetizzazione per adulti realizzato con il Ministero della Pubblica Istruzione per semplificare il conseguimento della licenza elementare. E’ condotto dal Maestro Alberto Manzi.
********

14 novembre 2014

“Chi è certo d’aver ragione a forza, nemmeno dubita di poter aver torto in diritto. Chi si riconosce genio, e faro alle genti, non sospetta d’essere moccolo male moribondo, o quadrupede ciuco.” (da Quer pasticciaccio brutto de via Merulana di Carlo Emilio Gadda, nato oggi)
********

13 novembre 2014

13 novembre 1974: muore l’attore e regista Vittorio De Sica, attore, regista e sceneggiatore italiano. Una tra le figure preminenti del cinema italiano e mondiale, è considerato uno dei padri del Neorealismo, e allo stesso tempo uno dei grandi registi e interpreti della Commedia all’italiana.
***
trailer del film Miracolo a Milano

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

***

********

12 novembre 2014

“Prima ancora di metterci in ascolto dobbiamo saper fare silenzio dentro di noi, far tacere le tante parole che giudicano, che stigmatizzano, che interpretano, che a tutti i costi vogliono trovare soluzioni veloci. Le parole che presumono di aver già capito senza prima aver affiancato, condiviso, amato. Solo da questo silenzio può nascere l’ascolto, un silenzio che è spazio, apertura all’altro. Un silenzio che ci permette di cogliere verità che altrimenti resterebbero celate per sempre. Solo allora capiremo che ascoltare non è solo porgere l’orecchio ma aprirci al mondo che ci circonda.” (Simone Weil)
********

11 novembre 2014

Giosuè Carducci, San Martino (nella interpretazione di Fiorello)

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

***
Dopo la nebbia
Dopo tanta
nebbia
a una
a una
si svelano
le stelle.
Respiro
il fresco
che mi lascia
il colore
del cielo.
(Giuseppe Ungaretti)
********

10 novembre 2014

Le Buffet
C’est un large buffet sculpté ; le chêne sombre,
Très vieux, a pris cet air si bon des vieilles gens ;
Le buffet est ouvert, et verse dans son ombre
Comme un flot de vin vieux, des parfums engageants ;
Tout plein, c’est un fouillis de vieilles vieilleries,
De linges odorants et jaunes, de chiffons
De femmes ou d’enfants, de dentelles flétries,
De fichus de grand’mère où sont peints des griffons ;

– C’est là qu’on trouverait les médaillons, les mèches
De cheveux blancs ou blonds, les portraits, les fleurs sèches
Dont le parfum se mêle à des parfums de fruits.

– O buffet du vieux temps, tu sais bien des histoires,
Et tu voudrais conter tes contes, et tu bruis
Quand s’ouvrent lentement tes grandes portes noires.

La credenza
E’ una credenza larga scolpita; la quercia scura,
stagionata, ha preso l’aria buona della vecchia gente;
la credenza è aperta, e versa nella sua ombra
come un fiotto di vino vecchio, dei profumi invitanti;
stracolma, è un magazzino di vecchi vecchiumi,
di lenzuola odorose e gialle, di stracci
di donne o di bimbi, di pizzi infeltriti,
Di scialli della nonna dove dei grifoni sono istoriati;

– E’ là che troviamo i medaglioni, le ciocche
di capelli bianchi o biondi, i ritratti, i fiori secchi
il cui profumo si fonde ai profumi della frutta.

– Oh credenza dei vecchi tempi, tu conosci delle storie
e vorresti raccontare le tue fiabe, e scricchioli
quando le tue grandi ante nere s’aprono lentamente.
(Arthur Rimbaud, morto il 10 novembre 1891)
********

9 novembre 2014

I 25 anni dalla caduta del muro di Berlino sono oggi celebrati anche da Google con un video-doodle
Al posto del logo di tutti i giorni, nella pagina principale del motore di ricerca compare un video che mostra alcune immagini risalenti al 1989 e alla caduta del Muro di Berlino, e altre che mostrano pezzi di Muro oggi, conservati in alcune delle più importanti città del mondo.

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

********

8 novembre 2014

La prima pioggia
Scendon le gocce della prima pioggia
che sui selciati ancor timida batte,
mentre settembre lietamente sfoggia
l’ardore delle sue bacche scarlatte.
E le foglie chiacchierine
parlano dell’autunno che ritorna
e che sotto la pioggia fine fine
di pampini e di bacche agile s’adorna.
(Marino Moretti)
********

7 novembre 2014

“Per vivere con onore bisogna struggersi, turbarsi, battersi, sbagliare, ricominciare da capo e buttar via tutto, e di nuovo ricominciare a lottare e perdere eternamente. La calma è una vigliaccheria dell’anima.„ (Lev Nikolaevic Tolstoj, scomparso il 07 novembre 1910)
********

6 novembre 2014

«Quando le mie figlie erano piccole, ho letto loro dei versi di Trilussa: “C’è un’ape che si posa/ su un bocciolo di rosa/ lo succhia e se ne va…/ Tutto sommato, la felicità/ è una piccola cosa”. Bisogna apprezzare quello che ti danno i piccoli piaceri. Il resto ci può stare, ma è un di più.» (da Lettera d’amore a una ragazza di una volta di Enzo Biagi, giornalista, scrittore, conduttore televisivo, morto il 06 novembre 2007)
********

5 novembre 2014

“Interrogo i libri e mi rispondono. E parlano e cantano per me. Alcuni mi portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore. Altri mi insegnano a conoscere me stesso e mi ricordano che i giorni corrono veloci e che la vita fugge via.” (Francesco Petrarca)
********

4 novembre 2014

II 4 novembre 1918 terminò il 1^ conflitto mondiale, la Grande Guerra, un evento che ha segnato in modo profondo e indelebile l’inizio del ‘900 e che ha determinato radicali mutamenti politici e sociali.
La data celebra la fine vittoriosa della guerra, commemora la firma dell’armistizio siglato a Villa Giusti (Padova) con l’Impero austro-ungarico ed è divenuta la giornata dedicata alle Forze Armate, giornata in cui si ricordano, in special modo, tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di Patria e di attaccamento al dovere.
********

3 novembre 2014

Mattino d’autunno
Che dolcezza infantile
nella mattinata tranquilla!
C’è il sole tra le foglie gialle
e i ragni tendono fra i rami
le loro strade di seta.
(Federico García Lorca)
********

2 novembre 2014

Che cosa sono le nuvole*
Ch’io possa esser dannato
se non ti amo.
E se così non fosse
non capirei più niente.
Tutto il mio folle amore
lo soffia il cielo
lo soffia il cielo… così.
Ah! Malerba soavemente delicata
di un profumo che dà gli spasimi!
Ah! ah! tu non fossi mai nata!
Tutto il mio folle amore
lo soffia il cielo
lo soffia il cielo… così.
Il derubato che sorride
ruba qualcosa al ladro,
ma il derubato che piange
ruba qualcosa a se stesso.
Perciò io mi dico
finché sorriderò
tu non sarai perduta.
Ma queste son parole
e non ho mai sentito
che un cuore, un cuore affranto
si cura con l’udito.
Tutto il mio folle amore
lo soffia il cielo
lo soffia il cielo… così.
(Pier Paolo Pasolini, morto nella notte tra il 1^ e il 2 novembre 1975)
********

1 novembre 2014

I poeti lavorano di notte
quando il tempo non urge su di loro,
quando tace il rumore della folla
e termina il linciaggio delle ore.

I poeti lavorano nel buio
come falchi notturni od usignoli
dal dolcissimo canto
e temono di offendere Iddio.

Ma i poeti, nel loro silenzio
fanno ben più rumore
di una dorata cupola di stelle.
(Alda Merini, nata il 21 marzo 1931 – morta il 1^ novembre 2009)
********

Ottobre 2014

 

31 ottobre 2014

[…] «Beauty is truth, truth beauty». – That is all | Ye know on earth, and all Ye need to know.
[…] «Bellezza e verità sono una cosa». / Questo è quanto sappiamo sulla terra / E questo è tutto che sapere importa. (A un’urna greca, di John Keats, nato il 31 ottobre 1795)
********

30 ottobre 2014

“On peut pas être toute sa vie la nouvelle vague. Il y a toujours une nouvelle vague qui vous arrive derrière.” (Louis Malle, nato il 30/10/1932)
********

29 ottobre 2014

«A scuola si dovrebbe anche e soprattutto giocare e ridere, di se stessi e pure degli altri, non meno buffi e scalcagnati; ridere insieme, ogni qualvolta se ne presenta l’occasione, e’ un patrimonio inestimabile, che aiuta a sopportare la vita cosi’ spesso invivibile e intollerabile, soffocata non solo dalla sofferenza e dall’ingiustizia, alla fine sempre vittoriose, ma pure dall’ottusa serieta’, che contribuisce anch’essa al deficit del bilancio del Creato.» (Claudio Magris)
********

28 ottobre 2014

“Tutta la vita umana non è se non una commedia, in cui ognuno recita con una maschera diversa, e continua nella parte, finché il gran direttore di scena gli fa lasciare il palcoscenico.” (da Elogio della follia di Erasmo da Rotterdam, teologo e filosofo olandese. Gli storici sono indecisi sul giorno della sua nascita, collocata il 27 o 28 ottobre)
Di seguito, il link all’ebook di Elogio della follia
********

27 ottobre 2014

Gigi Proietti – da Gaetanaccio (1978) – Ninna nanna senza cena

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

La commedia Gaetanaccio è di Gigi Magni con la regia di Gigi Proietti del 1978. Interpreti Gigi Proietti, Luisa De Santis, Daria Nicolodi, Riccardo Billi e moltissimi altri.
Non esistendo registrazioni video dello spettacolo teatrale, allestito al Teatro Brancaccio, il disco originale dei brani musicali (33 giri “Gaetanaccio”, 1978) e le foto di scena ne sono le sole documentazioni.
Il 27 ottobre 2013 è morto Gigi Magni.
********

26 ottobre 2014

«Per quanto tempo è per sempre*
A volte, solo un secondo.»
(Lewis Carroll, Alice nel paese delle meraviglie)
aforisma sul Tempo
Notte tra il 25 ed il 26 ottobre: torna l’ora solare (spostare un’ora indietro le lancette).
Si dorme un’ora in più. Ci sarà un’ora di luce in meno.
********

25 ottobre 2014

«E’ curioso a vedere che quasi tutti gli uomini che valgono molto hanno le maniere semplici; e che quasi sempre le maniere semplici sono prese per indizio di poco valore.» (Giacomo Leopardi)
********

24 ottobre 2014

69 anni fa (il 24 ottobre 1945) nasceva l’ONU, l’Organizzazione delle Nazioni Unite.
********

23 ottobre 2014

“Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo* Se si mettessero insieme le lagrime versate nei cinque continenti per colpa dell’ortografia, si otterrebbe una cascata da sfruttare per la produzione dell’energia elettrica.” (Gianni Rodari, nato oggi, il 23 ottobre 1920)
********

22 ottobre 2014

“Un genitore saggio lascia che i figli commettano errori. E’ bene che una volta ogni tanto si brucino le dita.” (Mahatma Gandhi)
********

21 ottobre 2014

“Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo.„ (Gianni Rodari)
********

20 ottobre 2014

«Ma dove ve ne andate,
povere foglie gialle
come farfalle
spensierate*
Venite da lontano o da vicino
da un bosco o da un giardino*
E non sentite la malinconia
del vento stesso che vi porta via*»
(Trilussa)
********

19 ottobre 2014

«Sono più miti le mattine
e più scure diventano le noci
e le bacche hanno un viso più rotondo.
La rosa non è più nella città.
L’acero indossa una sciarpa più gaia.
La campagna una gonna scarlatta,
Ed anch’io, per non essere antiquata,
mi metterò un gioiello.»
(Emily Dickinson)
********

18 ottobre 2014

«Ha messo chiome il bosco d’autunno.
Vi dominano buio, sogno e quiete.
Né scoiattoli, né civette o picchi
lo destano dal sogno.
E il sole pei sentieri dell’autunno
entrando dentro quando cala il giorno
si guarda intorno bieco con timore
cercando in esso trappole nascoste.»
(Boris Pasternak)
********

17 ottobre 2014

«Fuggono i giorni lieti
lieti di bella età.
Non fuggono i divieti
alla felicità.»
(Sandro Penna)
********

16 ottobre 2014

“L’umanità si prende troppo sul serio. È il peccato originale del mondo. Se l’uomo delle caverne fosse stato capace di ridere, la storia sarebbe stata diversa.” (Oscar Wilde, nato oggi, il 16 ottobre 1854)
*
Per scaricare Il ritratto di Dorian Gray in formato .pdf (traduzione in italiano) clicca qui
The Picture of Dorian Gray
********

15 ottobre 2014

Marcovaldo
Il 15 ottobre 1923 nasce Italo Calvino, che oggi avrebbe compiuto 91 anni.

***
In una delle ultime interviste fatte ad Italo Calvino, fu chiesto allo scrittore come immaginasse la vecchiaia nel nuovo millennio.
Il 2000 era ancora lontano, la parola “millennio” evocava un futuro impreciso, affascinante e misterioso. Italo Calvino era un lucido visionario, e nell’intervista gli vennero chiesti tre talismani, tre chiavi per il nuovo millennio. Questa è la sua risposta completa:
«Imparare molte poesie a memoria: da bambini, da giovani, anche da vecchi. Perché fanno compagnia: uno se le ripete mentalmente.
Inoltre, lo sviluppo della memoria è molto importante. Anche fare dei calcoli a mano: delle divisioni, delle estrazioni di radici quadrate, delle cose molto complicate.
Combattere l’astrattezza del linguaggio che ci viene imposto, con delle cose molto precise.
Sapere che tutto quello che abbiamo ci può essere tolto da un momento all’altro. Certo, goderlo: non dico mica di rinunciare a nulla, anzi. Però sapendo che da un momento all’altro tutto quello che abbiamo può sparire in una nuvola di fumo.»
********

14 ottobre 2014

«Sulle pareti della mia scuola c’è scritto grande “I care”. E’ il motto intraducibile dei giovani americani migliori: “Me ne importa, mi sta a cuore.”» (Don Lorenzo Milani)
********

13 ottobre 2014

«Il maestro deve essere per quanto può un profeta, scrutare i segni dei tempi, indovinare negli occhi dei ragazzi le cose belle che essi vedranno chiare domani e noi vediamo solo in modo confuso.» (Don Lorenzo Milani)
********

12 ottobre 2014

“Be the change you wish to see in the world.” (Mahatma Gandhi)
********

11 ottobre 2014

Il giorno 11 ottobre è stato proclamato dall’Onu Giornata Internazionale delle Bambine.
“Che cosa significa essere bambine oggi* Perchè una ragazza come Malala Yousafzai, la giovane pachistana che lotta per difendere l’istruzione femminile nel suo paese è bersaglio dei talebani* Perchè tante bambine nel mondo vengono sfruttate, seviziate, maltrattate solo per il fatto di essere rappresentati del genere femminile*”

***
Katy Perry, il mio roar per l’UNICEF

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

***

Katy Perry – che è stata in missione con l’UNICEF in Madagascar – presta la sua voce (e il suo ruggito) per questo video, realizzato dall’UNICEF per la seconda Giornata Internazionale delle Bambine (International Day of the Girl Child), che si celebrò in tutto il mondo il giorno 11 ottobre dell’anno scorso.
********

10 ottobre 2014

“Diede una voce alle speranze e ai lutti. | Pianse ed amò per tutti. | Fu come l’aura, fu come la polla.” (Gabriele D’Annunzio a proposito di Giuseppe Verdi, del quale oggi ricorrono i 101 anni dalla nascita)
********

9 ottobre 2014

“Insegnare è la base per imparare.” (Francesco di Sales)
********

8 ottobre 2014

“La scuola dava peso a chi non ne aveva, faceva uguaglianza. Non aboliva la miseria, però tra le sue mura permetteva il pari. Il dispari cominciava fuori.„ (Erri De Luca)
********

7 ottobre 2014

costruire giorno per giorno in essi la consapevolezza che a scuola si va non per conquistare un titolo, ma per prepararsi alla vita.„ (Giovanni Leone)
********

6 ottobre 2014

“Ho sempre pensato che la scuola fosse fatta prima di tutto dagli insegnanti. In fondo, chi mi ha salvato dalla scuola se non tre o quattro insegnanti*„ (Daniel Pennac)
********

5 ottobre 2014

World Teachers' Day
Il 5 ottobre si celebra la Giornata Mondiale degli Insegnanti, istituita dall’UNESCO nel 1994.
“Tutti coloro che si occupano di insegnamento dovrebbero ricordare continuamente l’antico motto latino «ludendo docere», cioè «insegnare divertendo». Se si riesce infatti a inserire l’aspetto del «gioco» (nel senso dell’«interesse») eccitando così le motivazioni individuali e accendendo i cervelli, si riesce a moltiplicare in modo altissimo l’efficienza dell’informazione, dell’insegnamento, della comunicazione. Perché l’interessato «ci sta». È stimolato, partecipa, ricorda. E impara. (Piero Angela)
********

4 ottobre 2014

“Ottimo è quel maestro che, poco insegnando, fa nascere nell’alunno una voglia grande d’imparare.” (Arturo Graf)
********

3 ottobre 2014

“La natura umana non è una macchina da costruire secondo un modello e da regolare perché compia esattamente il lavoro assegnato, ma un albero, che ha bisogno di crescere e di svilupparsi in ogni direzione, secondo le tendenze delle forze interiori che lo rendono una persona vivente.” (John Stuart Mill, Sulla libertà, 1859)
********

2 ottobre 2014

“I fanciulli trovano il tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto.” (Giacomo Leopardi)
********

1 ottobre 2014

poesia Hikmet
Veder cadere le foglie
Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
Soprattutto se sono ippocastani
soprattutto se passano dei bimbi
soprattutto se il cielo è sereno
soprattutto se ho avuto, quel giorno,
una buona notizia
soprattutto se il cuore, quel giorno,
non mi fa male
soprattutto se credo, quel giorno,
che quella che amo mi ami
soprattutto se quel giorno
mi sento d’accordo
con gli uomini e con me stesso.
Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
dei viali d’ippocastani.
(Nazim Hikmet)
********

Settembre 2014

 

30 settembre 2014

People don’t always need advice… **
aforisma
“People don’t always need advice. Sometimes all they need is a hand to hold, ear to listen, and heart to understand them.” (Unknown Quotes)
********

29 settembre 2014

No worries…**
aforisma John Lennon
“When you do something noble and beautiful and nobody noticed, do not be sad. For the sun every morning is a beautiful spectacle and yet most of the audience still sleeps.” (John Lennon)
********

28 settembre 2014

“Il primo movente che dovrebbe spingerci a studiare è il desiderio di accrescere l’eccellenza della nostra natura e di rendere un essere intelligente ancora più intelligente.” (Montesquieu)
********

26 settembre 2014

“L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo.” (Nelson Mandela)
********

25 settembre 2014

“Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, trascorrerà tutta la sua vita con la sensazione di essere uno stupido.” (Albert Einstein)
********

15 settembre 2014

Parliamo di TERRACINA

Questo contenuto è bloccato come previsto nel D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/3.6.2014 e relativo registro dei provvedimenti n. 229 del giorno 8.5.2014. Per poter sbloccare il contenuto, CLICCARE su "Sì, accetto", in basso.

********

2 settembre 2014

Back to school
********

1 settembre 2014

“Gli studi scolastici sono come il campo che racchiude una perla: per averla, vale la pena di vendere tutti i propri beni, nessuno eccettuato, al fine di poter acquistare quel campo.” (Simone Weil)

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in "giorno dopo giorno"

21 Mag 2017 Giovanni Falcone, 25 anni dopo

Giovanni Falcone – 25^ anniversario della strage di Capaci

3 Mag 2017 Aggiornamenti nella pagina “Migranti”

Migranti

17 Gen 2017 Vivere rettamente

La disperazione più grave che possa impadronirsi d’una società è il dubbio che vivere rettamente sia inutile. (Corrado Alvaro, Ultimo diario, 1959) Coriandoli di pensieri

16 Gen 2017 Danilo Dolci, Ciascuno cresce solo se sognato

C’è chi insegna guidando gli altri come cavalli passo per passo: forse c’è chi si sente soddisfatto così guidato. continua. . .

15 Gen 2017 Imparare a fare le cose difficili

Noi dobbiamo contrapporre l’educazione dei sentimenti: parlare di amore a chi crede nella violenza, parlare di pace preventiva a chi vuole la guerra. continua. . .