Ultima modifica: 16 Gennaio 2017

Le stelle…

[…] – “Secondo te le stelle sanno di pan di zucchero o di sale?”
– “Non lo so, non le ho mai assaggiate.”
– “Io sì, sono rimasta molte notti sul balcone della casa dei bambini chiusi. Le stelle in estate perdono briciole che arrivano in bocca.”
– “e come sono?”
– “Salate, a gusto di mandorla amara.”
– “Le preferivo dolci.”
– “Ma no, guasterebbero la terra per quante ne arrivano. Certe notti c’è tempesta di stelle sbriciolate. La terra è seminata da loro, riceve senza poter restituire. Allora dal basso si alzano le preghiere a sdebitarsi, di alberi e di bestie che ringraziano.”
[…].

(da Erri De Luca, Il giorno prima della felicità)


Coriandoli di pensieri

Lascia un commento

 




Autorizzazione all'uso dei cookie - Questo portale o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. NON ACCETTO - Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi